Blog

ECCELLENZE ALIMENTARI ITALIANE: PROSCIUTTO DI PARMA E PROSCIUTTO SAN DANIELE

Oggi mettiamo a confronto due consorzi che hanno reso grande il nome dell’Italia nel mondo: il crudo di Parma DOP e il crudo San Daniele DOP.

Salve cari amici e benvenuti nel blog Numeri Primi. Oggi parliamo di due consorzi che hanno reso grande il nome dell’Italia nel mondo: il crudo di Parma DOP e il crudo San Daniele DOP.

Entrambi i prosciutti hanno un disciplinare ben preciso da seguire, ma quali sono le differenze che li rendono unici? Principalmente tre: materia prima, zone di allevamento e macellazione del suino.

Entrambi utilizzano le razze suine Large White e Landrace ma le zone di allevamento sono differenti. In particolare, per il San Daniele: Friuli-Venezia-Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo e Lazio, mentre per il Parma: Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte, Molise, Umbria, Toscana, Marche, Abruzzo e Lazio. Secondo entrambi i disciplinari, affinché un suino possa essere macellato è necessario che raggiunga un peso minimo di 160 kg e che sia in ottimo stato di salute. Sono esclusi dalla macellazione, verri e scrofe.
prosciutto san daniele
Zone di trasformazione e stagionatura
La zona di trasformazione del Parma interessa, come esplicitato nel disciplinare, tutta la provincia di Parma posta a sud della via Emilia, con una distanza da questa non inferiore a 5 chilometri fino ad un’altitudine non superiore a 900 metri, delimitato a est dal corso del fiume Enza e a ovest dal corso del torrente Stirone. La zona di trasformazione del San Daniele riguarda solo la zona geografica di San Daniele del Friuli. Come da disciplinare la stagionatura avviene per entrambi in modo totalmente naturale: ambiente poco umido e ventilazione naturale. Un’ ottimo prosciutto San Daniele deve avere una stagionatura tra i 18 e i 20 mesi, mentre il Parma dai 20 ai 24 mesi.

Forma, marchio, colore e aroma
Il San Daniele è riconoscibile dal marchio impresso a fuoco sulla cotenna e la sua coscia mantiene lo zampino, presentando la forma a chitarra. Il colore si presenta di un rosso-rosato nella parte magra e bianco candido sulla grassa di contorno. Il prosciutto è caratterizzato da un aroma che diventa più persistente con la stagionatura, offrendo al palato sentori di crosta di pane, frutta secca e malto d’orzo.
marchio produttore parma
Il marchio del prosciutto di Parma è riconoscibile dalla corona ducale a 5 punte e la scritta Parma all’interno della base ovale e codice di riconoscimento del prosciuttificio di realizzazione, marchiate a fuoco sulla cotenna. Un elemento distintivo è il sigillo metallico di forma circolare in cui è inserito mese e anno di inizio stagionatura.
Altre fondamentali informazioni a cui possiamo risalire dal timbro a fuoco sulla cotenna del macello con il codice dell’allevatore, sono lo stabilimento di macellazione del suino, il mese di nascita e il luogo in cui il suino è stato allevato. La forma del prosciutto di Parma si differenzia da quella del San Daniele, in quanto molto più tondeggiante e senza lo zampino. Il colore si presenta rosso-rosato nella parte magra e bianco candido sulla grassa di contorno. Rilascia un aroma che diventa più persistente con la stagionatura, offrendo al palato sentori di nocciola e legno.
prosicutto parma affettato
san daniele affettatoAbbinamenti
Queste due eccellenze alimentari italiane, si prestano perfettamente ad abbinamenti con altre prelibatezze della nostra cucina.  Il Crudo di Parma è ideale con il melone, un antipasto tipico della nostra tradizione. È ottimo da provare con formaggi freschi come mozzarella e burrata, o semplicemente con i grissini.
Il Prosciutto San Daniele invece è ottimo con la focaccia, ma anche buonissimo con frutta dolce come melone, fichi, pere, uva o ananas.
 
Ma adesso tocca a te! Facci sapere nei commenti sotto il post di Facebook, cosa preferisci tra il Parma e San Daniele? Come ti piace degustarli? Libera la tua fantasia e condividi le foto della tua degustazione di Parma o San Daniele su Instagram taggando @numeriprimi.srl. Le foto migliori saranno condivise sui nostri canali social!